19 aprile 2010

L'ego soddisfatto...

Di immagini che fermano il tempo, su manfrotti testati e borse a tracolla, manuali, digitali, lo schermo che ruota, i led, il litio, collego, hdmi, movimenti planetari, frullati, impasti, a millecinquecento watt, fruste, ganci, il posto già trovato, e la mezza parete da imbiancare per accogliere il climatizzante specchiante, e fuori le piante mugugnano in attesa dell'intruso, finalmente il ventilato elettrico, statico e i gradi nonostante tutto, lievitati e lievitandi, la madre. E il nuovo che stritola, piccolo, mobile, il vecchio si offenderà, ma lascia con onore dopo una vita sempre in prima linea, si farà in tempo per fuggire, con le rotelle, nere, un pò di roba e via. niente da fare per i suoni amplificati, vedremo la prossima volta, per adesso su tutto un colpo di phon!

3 commenti:

Lucrezia ha detto...

ah... ecco... Bricolage, dunque ;-)

Lucrezia ha detto...

no... che cavolo hai comprato?

Lucrezia ha detto...

vabbè. Già che c'eri potevi prendere anche l'iPhone... ;-P